Certificazione di documenti di studio, Certificati di conformità, Apostille dell’Aja e Casellario giudiziale

Certificazione di documenti di studio, Certificati di conformità, Apostille dell’Aja e Casellario giudiziale2018-08-14T21:29:57+00:00

CERTIFICAZIONE, EQUIPARAZIONE DEI TITOLI DI STUDIO

Tramite la procedura della CERTIFICAZIONE (VISTO), viene verificata e certificata l’autenticità e la legalità del titolo di studio e delle scritture su questo documento. La procedura della certificazione viene applicata soltanto per gli stati che sollecitano, sulla base della reciprocità, l’apostillazione o sovralegalizzazione.


Vi raccomandiamo di mettervi in contatto con le autorità competenti del paese di destinazione che si occupano del riconoscimento degli studi. I dati di contatto li potete trovare sulle pagine web
ENIC-NARIC delle reti dei centri nazionali di riconoscimento ed equiparazione dei diplomi.

Tramite EQUIPARAZIONE, si intende la valutazione del curriculum percorso fino al rilascio del rispettivo diploma o titolo di studio, e la sua compatibilità con il sistema di insegnamento rumeno; l’equiparazione viene seguita dal rilascio di un attestato che conferma gli stessi diritti ai suoi titolari, come anche quelli che hanno frequentato gli studi in Romania.

Certificato di conformità degli studi con le Direttive dell’Unione Europea

I certificati di conformità necessari per il riconoscimento delle qualifiche professionali negli stati dell’Unione Europea, Spazio Economico Europeo, e nella Confederazione Svizzera per tutte le professioni non regolamentate in Romania, però regolamentate negli stati menzionati, vengono rilasciati in base all’OMECT no. 845/2007, per l’approvazione del rilascio da parte del Centro Nazionale di Riconoscimento e Equiparazione dei Diplomi, di un certificato in conformità con le disposizioni della Direttiva 89/48/CEE, riguardante il sistema generale di riconoscimento superiore che attesta una formazione professionale pari almeno a 3 anni, e della Direttiva 92/51/CEE, riguardante un secondo sistema generale di riconoscimento della formazione professionale, che integra la Direttiva 89/48/CEE.

Il CNRED rilascia, in conformità con la Legge no. 200/2004, con le successive modifiche e integrazioni, un certificato di conformità degli studi con le disposizioni delle Direttive 2005/36/CE e 2006/100/CE, per le professioni non regolamentate della Romania.

Attività professionali che non sono regolamentate

Sono le attività che non entrano sotto l’incidenza della Legge 200/2004, con le successive modifiche e integrazioni:

attività delle persone indipendenti che lavorano nell’industria produttrice e quella della lavorazione (industrie e industria artigianale);

attività delle persone indipendenti che lavorano nell’industria alimentare e quella delle bevande;

attività nel settore del commercio all’ingrosso;

attività degli intermediari del commercio, industria e industria artigianale;

attività delle persone indipendenti che lavorano nel settore del commercio al dettaglio;

attività delle persone indipendenti che lavorano nel settore del commercio all’ingrosso del carbone, e attività degli intermediari nel settore del commercio con il carbone;

attività delle persone indipendenti e degli intermediari che lavorano nel settore del commercio e della distribuzione dei prodotti tossici; attività, commercio e distribuzione dei prodotti tossici, attività che implica l’utilizzo professionale di questi prodotti, compreso l’attività degli intermediari;

attività delle persone indipendenti che lavorano nel settore dei servizi personali: ristoranti, caffetterie, taverne e altri luoghi dove vengono serviti i pasti e dove si consumano bevande, alberghi, case abitative, camping e altri spazi di alloggio;

attività di agente delle assicurazioni, e broker delle assicurazioni;

attività delle persone indipendenti che lavorano nel settore di determinati servizi ausiliari, settori dei trasporti e agenzie di turismo;

servizi di acconciatura;

attività itineranti.”

Informazioni prelevate dal sito del CNRED http://www.cnred.edu.ro/#Adeverinte

APOSTILLA DELL’AJA

Iniziando dal 16 marzo 2001, la Romania ha aderito alla Convenzione dell’Aja del 5 Ottobre 1961, Convenzione riguardante l’abolizione del requisito di sovralegalizzazione dei documenti ufficiali stranieri. Prima dell’adesione a questa convenzione, per il riconoscimento all’estero dei documenti rumeni, era necessaria una procedura complicata, la legalizzazione dei documenti essendo fatta soltanto tramite i consolati dei paesi per i quali si desiderava il riconoscimento, con il nullaosta preliminare da parte dei Ministeri dell’Estero e Giustizia di Bucarest. L’apostillazione ha semplificato molto questa procedura, e consiste nell’applicazione di un timbro (apostilla dell’Aja) sui documenti per autenticarli / legalizzazione internazionale.

Dall’1 settembre 2005, l’apostillazione dei documenti viene fatta dal Tribunale, al posto delle Corti d’Appello o dalla Prefettura (conforme con la Legge no. 121/2005 del 05/05/2005, che prevede nell’art. 2: “Le autorità romene competenti per applicare l’apostilla prevista nell’art. 3, comma (1), della Convenzione, sono: tribunali, per i documenti ufficiali previsti nell’art. 1, lettere a), c) e d), e prefetture, per i documenti ufficiali previsti nell’art. 1, lettera b).”, articolo nel quale si iscrivono anche i titoli di studio)

L’Apostilla è nel fatto un timbro di forma quadrata (con larghezza pari a 9 cm), oppure in forma stampata A4, allegata al documento, essendo identica in tutti gli stati membri della Convenzione dell’Aja, e che viene applicata direttamente sul documento originale o legalizzato, oppure su una protrazione di esso.

L’Apostila dell’Aja (indifferentemente dal paese in cui viene applicata, ha la denominazione: Apostille – Convention de la Haye du 5 Octobre 1961).

Per il riconoscimento internazionale, i documenti dell’anagrafe, rispettivamente i certificati di nascita e matrimonio, dopo che gli viene applicata l’apostilla da parte dell’istituzione del Prefetto, vengono tradotti nella lingua del paese di destinazione, da parte di un traduttore autorizzato, compreso l’apostilla, dopo di che vengono legalizzati da parte di un notaio pubblico, e alla fine la traduzione legalizzata viene sovralegalizzata con l’apostilla da parte del Tribunale competente, o da parte della Camera dei Notai.

Se andate negli stati che sono parte della Convenzione riguardante l’Apostilla dell’Aja, dopo il nullaosta, sarà effettuata l’apostillazione dei titoli di studio nelle Istituzioni del Prefetto.


Se andrete negli stati che non sono firmatari della Convenzione riguardante l’Apostilla dell’Aja, dopo il nullaosta, dovrete effettuare la sovralegalizzazione dei titoli di studio nel Ministero degli Affari Esteri.

CASELLARIO GIUDIZIALE

Nel CASELLARIO GIUDIZIALE,viene tenuta l’evidenza delle misure con carattere penale o amministrativo, delle condanne per le quali è stata sottoposta la persona che sollecita il rilascio del casellario giudiziale. Nel casellario giudiziale centrale, viene tenuta anche l’evidenza da parte degli organi competenti degli altri stati.

Il certificato del casellario giudiziale viene rilasciato alle persone fisiche al massimo entro 10 giorni dalla data di sollecitazione. Le persone domiciliate all’estero, possono sollecitare il rilascio del certificato del casellario tramite le missioni diplomatiche, o uffici consolari della Romania. Il certificato del casellario giudiziale si può sollecitare anche tramite delegati di esse, conforme alla procedura legale vigente, così come segue:

nel paese, soltanto sulla base di una procura autenticata da un notaio pubblico

all’estero, sulla base di una procura autenticata tramite le missioni diplomatiche o uffici consolari, oppure da parte di un notaio pubblico.

Nel casellario giudiziale vengono scritti i seguenti dati:

pene, misure di sicurezza e educative, pronunciate tramite una decisione giudiziaria definitiva;

inizio, interruzione e cessazione di esecuzione della pena di reclusione, delle misure di sicurezza e educative, rilascio condizionato e revoca di esso, pagamento dell’ammenda penale,

amnistia, grazia, prescrizione di esecuzione della pena, riabilitazione

pene e misure pronunciate tramite decisioni penali definitive da parte dei fori giudiziari all’estero, come anche le misure adottate tramite gli atti effettuati dagli organi romeni competenti

    1. decisioni definitive che impongono modifiche nel casellario giudiziale

estradizione.

I documenti necessari per il rilascio del certificato del casellario giudiziale per le persone fisiche, sono:

bollettino/carta di identità/passaporto, che attesta il luogo di nascita, domicilio/residenza del sollecitante nel municipio di Bucarest;

richiesta tipo, compilata con i dati dell’anagrafe e firmata;

bolli fiscali;

dimostrazione del pagamento della tassa di rilascio del certificato;

procura autenticata nelle condizioni dell’art. 31, commi 1 e 2, della Legge no. 290/2004, ripubblicata, riguardante il casellario giudiziale (se è il caso). Per i cittadini della Repubblica Moldova, la procura notarile è valida senza l’apostilla, conforme all’art. 22 della Legge no. 177/1997;

Annotazione: Tutti i documenti saranno presentati in originale; I documenti della lettera e), saranno trattenuti in originale se vengono emessi soltanto per l’ottenimento dei certificati del casellario giudiziale; nel caso in cui vengono emessi anche per altri scopi, sarà trattenuta una copia di essi, che sarà allegata alle richieste depositate.

Per saperne di più, inviaci un messaggio!

Un membro del nostro team ti contatterà al più presto.

Sono d'accordo con Termini e condizioni